Gli incoerenti

Coerenti solo nell’incoerenza, i nostri ex compagni di partito continuano a messaggiarsi e a confessarsi utilizzando lo stesso sito e Forum che non ha più ragione di esistere e non è più ” solo ” loro. Se si reputano Partito Socialista, noi siamo Nuovo Psi… pertanto…Può darsi pure che esista una clausola d’uso negli accordi susseguenti la separazione consensuale del recente 4 ottobre… Tuttavia mi rifaccio alla dignità: individuale e di rappresentanza. Poi alla coerenza. Sanno senz’altro che esiste un sito intestato ” Costituente socialista “e allora perchè utilizzare un ambito che non interpreta più il loro partito ? Non credo alla buona fede, nè   aspetto sconti, qui in Veneto, da De Michelis, Laroni, Verrecchia, De Bona e dal “di nuovo amico Cresco” o dal “questo o quello per me pari sono” Romeo”. Ciò premesso e traendo spunto dalle solite improperie che da quel ” blog ” ci vengono indirizzate, voglio esprimere, in loro risposta, alcune considerazioni.
Si è parlato, in questi giorni, della sola Costituente. Si parlerà della rinascita del Partito Socialista. Nessun accenno, sui media, al Nuovo Psi che continuerà il suo cammino, con ancora maggiori difficoltà, sulle stesse posizioni che lo videro nascere 15 anni fa, dalle twin towers socialiste di tangentopoli : rappresentare l’ala riformista e laicoprogressista della Cdl, non credere a questa falsa sinistra ambientalmassimalista, non dimenticare il passato e la politica del compromesso cattolico-comunista che i buoni discepoli Fassino, Veltroni e D’Alema, stanno concretizzando con la nascita del Pd ( complice ancora una volta la Chiesa…. non la parrocchia, badate bene… ).
Il fattore K, il flagello di questo paese inventato da Gramsci, è stato prima concausa ( ripeto: concausa; non ” ha causato ” ) del fascismo, poi del terrorismo armato, infine, dopo la caduta del muro, della distruzione, con tangentopoli, del sistema politico italiano. Il Nuovo Psi,cosa diversa dal Partito Socialista, non è, non era e non sarà un partito di destra, ma per dirla giusta, non è, non era e non sarà un partito conservatore. Se traduciamo la politica agli slogan, come spesso accade, sviliamo irrimediabilmente questo Forum, nel quale mi colpì tempo fa un intervento di un certo ” Ciccio “, e talvolta le dichiarazioni di un altrettanto ” Paolo socialista e basta “… Insomma scritti che erano pregni di signiicati politici.
Può essere accettabile ridurre il tutto ad un tifo ” noi ” e ” Voi ” ? intendendo, come ancora qualcuno fa, lo Sdi ed il Nuovo Psi ? non dovrebbero essere forse il dialogo ed il confronto i nostri primi connotati caratteristici ? Dispiace, in tal senso, leggere le affermazioni del compagno di Palermo… mi ricordano l’alterigia dei comunisti berlingueriani, anche amici, ai quali, in domeniche di proselitismo, andavo a proporre, per un’offerta, ” L’Avanti “, il nostro quotidiano… lo stupore spregevole con il quale si schernivano, a me che libertario e pacifista, non esitavo a visitare i loro Festival dell’Unità… offendeva non poco, oltretutto troivandolo assai farisaico, doroteo… insomma falso !! L’approdo ad una scelta diversa dalla Costituente, non è dovuta per noi Riformisti ( spero che presto si addivenga a così identificarci )del NuovoPsi, a calcoli politici da osteria ( e peralrltro simili a quelli di Del Bue o De Michelis,Battilocchio, Angius, Spini, Intini…loro alla riconferma in Parlamento non ci pensano ? ) per non dimenticare l’esempio più eclatante e svenduto di Bobo Ahinoicraxi ! Ma, sforzandoci un poco, anche ad un’analisi di previsione e ad una sintesi di conclusione, entrambe politiche, vivaddio, immagino che quanti convintamente hanno aderito al progetto della Costituente lo abbiano fatto scevri dai soliti luoghi comuni ( destra, sinistra, sano, insano e sciocchezze simili … ). Bensì dal cammino e dallo sbocco che la società italiana dovrà fare e potrà avere. Ancor più dalle tematiche, semplificando, che mi( ci ) consentiranno di parlare ai nostri figli offrendo loro ipotesi di rappresentatività ” più garante ” per il loro futuro, un miglior futuro… Sono convinto che i nostri obiettivi e quelli di coloro che hanno aderito all’invenzione ” non socialista ” del Partito Socialista, sono, quasi certamente, gli stessi. Tuttavia abbiamo scelto strade diverse, meglio: percorsi ritenuti più sicuri, per arrivarci. Cammin facendo parecchi di noi si accorgeranno dell’abbaglio… e su queste convinzioni, magari errate, i riformisti del Nuovo Psi aspetteranno gli amici del Partito Socialista… Per molti di qua, sarebbe stato facile l’approdo in Forza Italia, ma come vedete, non tutti facciamo di cognome Cicchitto, Sacconi o Stefania Ahinoicraxi.. Per qualcuno tale porto non sarà mai quello della sua nave ! ” La politica è l’arte del possibile ” diceva Nenni. Consapevole che dal bipolarismo non si tornerà indietro – e qualche intervento alla Conferenza Programmatica l’ha anche detto – la scelta che già da mesi, e più, noi del Nuovo Psi ci sentivamo di fare era semlice: ” rafforzarci di qua o rafforzare di là “. La terza via è, oggi, utopia, e la politica è cosa diversa da ” scienze politiche “. Agli ex Npsi ora amici e compagni nella Costituente voglio dire che saremo nella Cdl a rappresentare anche le loro istanze. Lì noi lo potremo fare. Ci auguriamo che loro, nell’alleanza che obbligatoriamente dovranno accettare con comunisti e cattolici episcopali – non parrocchiani – , riescano a fare altrettanto. Confermiamo, intanto, che la nostra posizione circa questo Governo in carica non è ” autonoma ” ma contraria. Vedremo, a breve, il loro “sano” voto parlamentare. Il tempo come sempre sarà galantuomo.
In virtù di quanto sopra, nulla da eccepire sull’uso di quel sito ( a proposito un sincero abbraccio a Carlo Di Russo ). Un’unica richiesta: tolgano almeno la dicitura “nuovopsi.com ”  cioè noi. Perchè continuare a confondere i lettori ?

Angelino Masin

Pubblicato da

Redazione

La redazione di Pensiero Socialista

4 commenti su “Gli incoerenti”

  1. Scrivi qui il tuo commento
    E’ veramenrte difficile parlarti ,perchè i Socialisti sono vissuti sempre di difficoltà a comunicare tra loro,forse perchè a differenza degli altri hanno un dna ribelle e libertario e pur dicendo le stesse cose si accusano vicendevolmente ed alla fine si dividono facendosi male e favorendo tutti coloro che o a dx o a sin ne ridono di cuore,occupando il loro spazio e screditandoli davanti all’opinione pubblica.
    Personalmente già da prima degli ultimi accadimenti del 1993 ,dopo essere stato il primo dei non eletti al senato nel mio collegio regionale avevo intuito che le cose non andavano e mi sono allontanato ,poi ,i tristi accadimenti mi hanno fatto cadere inevitabilmente a stare a ds senza tessera in alleanza nazionale,eletto a livello locale. Ma la mia permanenza è stata fugace per incopatibilità caratteriale. troppo distante il modo di pensare e di fare,mi sentivo un estraneo e riguardando bene il filmato delle monetine a CRAXI,che prima avevo non visto bene,mi è sembrato di vedere e ,se vuoi correggimi,voci e volti della destra nella quale mi ero ritrovato per sentirmi onesto,che inveivano con la lega dandogli del volgare ladro…
    Pensavo al complotto comunista e mi sono accorto che la destra aveva inveito e gioito,quella destra nella quale ero stato accolto,quella desrta che oggi dice bene a CRAXI ,perchè ormai non conta nulla e i socialisti li ha dispersi ed anche inglobati.
    Perchè caro compagno i voti del PSI di CRAXI stanno oggi soprattutto a destra in FORZA ITALIA.
    Noi SOCIALISTI abbiamo una sola grande opportunità di Rinascere abbandonare sigle e rancori e ritrovarci tutti insieme senza se e senza ma. E se autorevoli esponenti di quel partito ccomunista ,che ci ha sempre osteggiato riconoscono che siamo ancora vivi e contiamo con le nostre idee e vengono con noi non dobbiamo come è nostro solito diffidare e criticare.
    Questa è una vittoria tardiva a esercito disperso ,doveva esserci alla metà degli anni ottanta prima della caduta del muro di Berlino.Accettiamolo e facciamone una bandiera. Combattere la nostra battaglia in un terreno a noi non congeniale :quello della ds di Fini della Lega i di Berlusconi per me significa non ritornare mai a pieno titolo nella NOSTRA TERRA. noi eravamo e siamo nel TERRITORIO DELLA SINISTRA NEL NOSTRO TERRITORIO e quì dobbiamo combattere con tute le nostre forze per riprenderci ciò che la storia ci ha tolto.
    Altre soluzioni CASARECCIE e diciamo POPULISTE più che libertarie non fanno altro che confondere le idee e negarci la Rinascita.
    Autoonomia dici ,bella parola, ma da chi: da FINI da BERLUSCONI da D’ALEMA da RUTELLI ecc ecc dai massimalisti della Cosa Rossa ok ,ma prima uniti nel nostro solco naturale per tornare ad essere protagonisti.
    Io vorrei tanto interrogare i nostri padri nobili sul momento attuale ,ma se è impossibile far rivivere TURATI,ROSSELLI,PERTINI ,NENNI,SALVEMINI,BRODOLINI,FORTUNA ecc e farli parlare,ti dico che questi e gli altri ,compreso CRAXI,si CRAXI ci direbbero di riprendere subito la strada naturale e di stare uniti.
    Ci si offre questa possibilità,la formazione del PARTITO DEMOCRATICO e si riapre per noi lo spazio vitale a sinistra e nell’Internazionale Socialista. non guardare i nomi i giochi le allchimie riuniamoci e basta VIVA I SOCIALISTI VIVA L’ITALIA REPUBBLICANA.
    IO STO NEL PS NON PER GIOCHI DI POTERE MA PERCHE? RITENGO CHE SIA L’UNICA VIA PER ESSERE SOCIALISTA IN EUROPA ED IN ITALIA.
    Ti invio un caro e fraterno saluto e siccome sono cristiano :che GIESU’ TI ILLUMINI.

  2. Bello iltuo commento iniziale.
    Da metà in giù però ti rende troppo comunista…
    Stai pure con Borselli e del Bue.

    Arrivederci

    Paolo Della Bitta Samolaco (SO)

  3. Caro giorgio, pensa ad altro. NON PERDERE TEMPO CON NOI, perchè tra te e noi c’è una grande differenza: tu hai i paraocchi, noi li abbiamo dismessi da quando siamo diventati socialisti.
    A proposito i tuoi paraocchi ti hanno fatto vedere dinanzi al Rafael solo fascisti, noi invece abbiamo visto anche i comunisti, reduci da un comizio di Occhetto, tenuto poco lontano.
    Ciao. Giovanni

  4. Scrivi qui il tuo commento
    Così non si va lontano.
    io tutto sono tranne che comunista
    purtroppo vedo che tutto è difficile
    forse non avete capito che il partito democratico e forza italia aspettano il referendum e poi ci fanno polpette
    noi dobbiamo tornare insieme
    lasciate stare i comunisti e i fascisti e pensiamo a noi
    via i rancori e nella nostra posizione tanto le alleanze saltano con l’applicazione del referendum se vince il si

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *